presunto caso di malasanità, muore neonato dopo il parto

Malasanità Catania: muore neonato per un presunto errore medico.

Malasanità a Catania, per i consulenti si tratta d un errore medico. Non si danno pace i genitori del piccolo Luigi morto 10 giorni dopo dalla nascita nell’ospedale Garibaldi-Nesima di Catania. Il fatto è successo tre anni fa e secondo i genitori si è trattato di un caso di malasanità.

Luigi era nato da un parto gemellare con la sorellina che era riuscito bene.

I genitori fanno sapere che il piccolo aveva il dotto di Botallo aperto che necessitava una chiusura tramite intervento chirurgico.

Da qui poi è accaduto l’impensabile. Il bambino, stando a quanto rilevato dai consulenti intervenuti sui richiesta dei genitori Giuseppe e Norina, avrebbero rilevato il fatale errore commesso dall’equipe medica dell’ospedale catanese. Ovvero ad essere stato chiuso non è stato il dotto ma l’arteria polmonare causando il decesso.

Il PM chiede l’archiviazione

Venne poi sporta una denuncia ai carabinieri, è stata aperta un’inchiesta e ora è arrivata la notizia in merito alla richiesta di archiviazione del caso dai pm della Procura di Catania con la motivazione dei mancati elementi sufficienti a muovere accuse nei confronti dei medici.

La reazione dei genitori

“Mio figlio è stato ucciso – ha detto il padre a Livesicilia.it – e anche nel verbale di intervento viene ammesso che durante la prima operazione è stato commesso l’errore”.

Anni di calvario per la giovane coppia che non si da pace per una morte che forse poteva essere evitata.

Fonte: Il Giornale.it (articolo completo qui)

Per rimanere informato su altri casi di malasanità a Catania seguici sulla nostra pagina facebook o visita il nostro blog.

Comments are closed.